ennlfrdeitjaptruestr

Comunicazioni

Commemorazioni

Commemorazioni 2017

Mostre fotografiche

Letteratura Aeronautica

Errore

There was a problem loading image moreno17.JPG

There was a problem loading image DSCF2501.JPG

There was a problem loading image cameri_28.03.2017_2.jpg

Storia della devozione alla Madonna di Loreto

interno santa casaCome consuetudine, il 10 dicembre si celebra la Vergine Maria di Loreto, proclamata Patrona degli Aviatori il 24 marzo 1920 dall’allora Papa Benedetto XV, campeggiando negli aeroporti civili e militari proteggendo Aeronauti e passeggeri.

La storia di questa Madonna Nera delle Marche è legata indissolubilmente al volo, una translazione miracolosa, probabilmente mai avvenuta ma entrata a far parte della tradizione, celando verità storiche e leggenda.

Come si evince dalle Sacre Scritture, Gesù trascorse la sua giovinezza in quel di Nazareth e proprio la Santa Casa di Loreto si tratterebbe della dimora della Sacra Famiglia.

Una volta identificata l’antica residenza di Cristo, la madre dell’Imperatore Costantino, Sant’Elena per l’appunto, fece costruire nel 307 attorno ad essa una basilica.

Nel corso del 1291, Nazareth e la Palestina sotto il giogo turco furono teatro di deportazioni, uccisioni a danno dei Cristiani, con la conseguente distruzione di templi e monumenti.

Stando alla leggenda, come narrato da una raffigurazione nella chiesa di Loreto, la Vergine Maria avrebbe chiesto agli angeli di portare in salvo la sua dimora, facendo sì che la casa volasse in un luogo sicuro.santa casa

La Santa Casa fece tappa prima, per qualche anno, tra Tersatto e Fiume nell’attuale Croazia, poi dopo alcuni anni le apparizioni si verificarono nelle Marche, sancendo la definitiva locazione della Sacra Dimora Mariana nei pressi di Recanati, nel bel mezzo ad un bosco di lauro: è proprio dal significato latino “laurus” venne conferito a quel luogo il nome di “Lauretum”, Loreto.

santuario loretoStudi sui materiali che compongono l’abitazione e rilevamenti sui graffiti in essa contenuti garantirebbero la provenienza della struttura dalla città della Galilea.

Una delle teorie possibiliste sulla “trasvolata” della Santa Casa sembra essere quella legata al trasporto di quest’ultima via mare ad opera della famiglia degli Angeli, casato nobile bizantino che governava sull’Epiro, una regione geografica e storica del sud-est dell'Europa, facente parte dell'Albania meridionale e della Grecia nord-occidentale.

Un documento del 1294 sancisce che gli Angeli fossero proprietari di terreni in quel di Loreto, tant’è che tale Niceforo Angeli, fece come dono di nozze alla propria figlia di alcune “pietre sacre” provenienti dalla Santa Casa.

Dal XIII secolo, la Santa Casa è protetta dalle solide mura della Basilica, gioiello del primo Rinascimento.

La tradizione vuole che la notte precedente il 10 dicembre si accendano dei fuochi per “illuminare il cammino della Santa Casa” dando il via alla festa della Venuta.

StampaEmail

Newsletter

Mostre statiche

         Collaborazioni         

 

      acao      clipper Gruppo Alpini Varese  IsisHeadBlu970px    anmi gallarate

Telefono:                                         

+393341042549 - +393487819395

e-mail: gallarate@arma-aeronautica.org  

|

       Indirizzo:                                         

       Via Marco Polo, 8

       21013 Gallarate (VA)

       C.F.: 91015830127

|

         

            Riservatezza